Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cittadinanza per discendenza

 

Cittadinanza per discendenza

Istruzioni procedura di Cittadinanza per discendenza (Jure Sanguinis)

Moduli: Form1, Form2, Form3, Form4, Multifunzionale

 

C'è enorme interesse ad ottenere la cittadinanza italiana e, con quasi 3 milioni di persone di origine italiana nella circoscrizione consolare, il Consolato tratta un numero elevato di domande ogni anno. Tuttavia, questo significa anche che può essere necessario anche un anno per ottenere un appuntamento.
Per questo motivo, è particolarmente importante leggere attentamente le informazioni su questo sito web, in modo che la sua domanda possa essere trattata rapidamente dopo l'appuntamento.

Dopo che avrete consegnato tutti i documenti necessari, li verificheremo e li trasmetteremo in Italia per la trascrizione. Quando questa operazione è completata, il Consolato le scriverà per informarla che potrà fare domanda di passaporto. Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 33 del 17 gennaio 2014 stabilisce il termine Massimo di 730 giorni per la conclusione dei procedimenti di accertamento del possesso della cittadinanza italiana e del rilascio della relative certificazione.

  • Per la registrazione in Italia degli atti di nascita, morte, matrimonio e divorzio consultate la sezione “STATO CIVILE” di questo sito.
  •  Si comunica che la persona richiedente il riconoscimento della cittadinanza italiana si puo’ avvalere dell'assistenza di un avvocato nel relatlvo procedimento amministrativo, purche' allo stesso sia stato conferito un mandato da ritenersi valido per I'ordinamento italiano (atto pubblico oppure scrittura privata autenticata). Trattandosi di un diritto personalissimo, e' comunque sempre necessaria la contestuale presenza dell'istante laddove sia necessario il compimento di atti non delegabili, quali la partecipazione a colloqui.
  • A partire dall’ 8 Luglio 2014, per la legge n. 66 24 aprile 2014 e le modifiche della Legge n. 89 del 23 giugno 2014 art. 5-bis, comma 1, tutte le domande per il riconoscimento della cittadinanza italiana jure sanguinis (per discendenza) e Jure Matrimonii (per la cittadina straniera il cui marito è un cittadino italiano sposato prima del 27 aprile 1983) sono soggette al PAGAMENTO DI UNA QUOTA DI 300 €. Sono tenuti al pagamento di tale quota tutti i soggetti maggiori di anni 18 che chiedano per se il riconoscimento della cittadinanza italiana a qualsiasi titolo.

La quota è soggetta a variazioni a seconda del tasso di cambio, l'importo esatto in US $ può essere trovato nel Tabella delle Tariffe Consolari all’art. 7bis (LINK).
L'Ufficio accetta il pagamento solo con contanti in dollari statunitensi, da pagare al Consolato il giorno dell’appuntamento. Il pagamento non è rimborsabile, a prescindere dal risultato della petizione.
Alla luce di tale nuovo dettato normativo si prega di valutare con attenzione l’eventuale diritto alla attribuzione della cittadinanza italiana, alla luce della normativa in materia e delle altre informazioni contenute su questo sito web, prima di presentare formale domanda al Consolato Generale.
Qualora infatti, a seguito dell’esame della documentazione presentata, l’istante dovesse risultare sprovvisto del diritto al riconoscimento della cittadinanza italiana non potrà essere richiesto alcun rimborso dei diritti consolari già corrisposti.

 

Per ulteriori informazioni sulla Cittadinanza Italiana visitare il sito del Ministero degli Affari Esteri

 


322